Penseri in libertà

La giovinezza

La giovinezza non è un periodo della vita, è uno stato della mente, è la tempera della volontà, è una qualità dell'immaginazione, è il vigore delle emozioni, è la predominanza del coraggio sulla timidezza, del desiderio di avventura sull'apatia.
Nessuno invecchia solo per aver vissuto un numero di anni: l'individuo invecchia perché ha disertato i suoi idoli.
Gli anni arruffano la pelle, ma abbandonando l'entusiasmo si raggrinza l'animo. Preoccupazioni, dubbi, pusillanimità, paura e disperazione: questi sono i lunghi anni che fanno piegare il capo e incenerire lo spirito.
Siano 60 o 16, vi può essere in ogni cuore l'amore per lo stupendo, la dolce meraviglia delle stelle, la brillantezza delle cose e dei pensieri, la coraggiosa sfida degli eventi, l'immancabile infantile curiosità e la gioia di vivere.
Tu sei giovane come la tua fede e vecchio quanto il tuo dubbio; sei giovane come la confidenza in te stesso e vecchio quanto le tue paure; giovane come le tue speranze e vecchio quanto il tuo abbandono.
Sin quando il tuo cuore riceve messaggi di bellezza, di gioia, di grandezza e di potenza sia dalla terra, sia dall'uomo, sia dall'infinito... tu sarai giovane.
Quando i fili sono tutti recisi e il tuo cuore è ricoperto dalla neve del pessimismo e dal ghiaccio del cinismo, allora tu sei vecchio davvero e il buon Dio abbia misericordia della tua anima.